GRUPO CORPO

BRAZILIAN DANCE COMPANY


programma ideato in esclusiva per Spoleto 60

direttore artistico Paulo Pederneiras
coreografo Rodrigo Pederneiras
interpreti Ágatha Faro, Bianca Victal, Carol Rasslan, Dayanne Amaral, Edmárcio Júnior, Edson Hayzer, Elias Bouza, Filipe Bruschi, Grey Araújo, Helbert Pimenta, Janaina Castro, Karen Rangel, Luan Batista, Lucas Saraiva, Malu Figueirôa, Mariana do Rosário, Rafael Bittar, Rafaela Fernandes, Sílvia Gaspar, Williene Sampaio, Yasmin Almeida
assistenti al coreografo Ana Paula Cançado, Carmen Purri, Miriam Pederneiras
maître de ballet Bettina Bellomo
pianista Anna Maria Ferreira
coordinatore tecnico Gabriel Pederneiras
tecnici Átilla Gomes, Stefan Bottcher
assistenti ai costumi Alexandre Vasconcelos, Maria Luiza Magalhães
responsabile amministrazione Marcello Cláudio Teixeira
direttore amministrativo Kênia Marques
assistente amministrativo Marcel Gordon Firing
segreteria Flávia Labbate
documentazione Cândida Braz
comunicazione Cristina Castilho
assistente alla comunicazione Mateus Castilho
direttore della programmazione Cláudia Ribeiro
produttore esecutivo Michelle Deslandes
produzione Instituto Cultural Corpo
Grupo Corpo riceve il sostegno di Petrobras



Sono originari dello stato di Minas Gerais, in Brasile, ma la loro danza attraversa ogni confine. Il Brasile nella sua interezza, con tutte le sue diversità culturali, si rispecchia in Grupo Corpo, compagnia di danza creata nel 1975 a Belo Horizonte. In un mondo in cui la velocità delle informazioni sta creando un panorama sempre più omogeneo e piatto, questa compagnia emerge per aver sviluppato un‘unicità di linguaggio senza pari. Tre le ragioni fondamentali della loro straordinarietà. La prima è il coreografo residente, Rodrigo Pederneiras, uno dei pochi capaci di fondere il balletto classico con la danza folk e al tempo stesso di dare movimento ai corpi dei ballerini spingendoli al limite del rigore tecnico; la seconda è la saggezza con la quale Paulo Pederneiras trasforma ogni coreografia in un’opera d’arte, dirigendo la compagnia, ma anche personalizzando la scenografia e le luci di ogni produzione con l’introduzione di riferimenti artistici sempre nuovi. Tra questi, i costumi di Freusa Zechmeisteir, risultato dell’eccellente abilità di convertire i capi dei danzatori in puro movimento. La terza è la presenza di un bilanciato cast di danzatori: vere e proprie stelle della scena, sono in grado di sintonizzarsi perfettamente uno con l’altro con mirabile precisione. Nel vedere ballare Grupo Corpo si ha l’impressione di trovare piena risposta a tutte quelle domande che hanno a che fare con il passaggio fra natura e cultura. Tutte le sfaccettature del Brasile, passato e futuro, erudito e popolare, influenze straniere e colore locale, urbano e suburbano volgono in arte.  Arte brasiliana. Arte del Mondo.
Helena Katz


DANÇA SINFONICA 
coreografia Rodrigo Pederneiras 
musica Marco Antônio Guimarães
scene Paulo Pederneiras
costumi Freusa Zechmeister
luci Paulo Pederneiras e Gabriel Pederneiras 

Commissionato per celebrare il 40° anniversario di Grupo Corpo, il balletto Danca Sinfonica è stato creato sul tema commemorativo proposto dal suo direttore artistico Paulo Pederneiras. Marco Antônio Guimarães, che aveva già collaborato con la compagnia nel 1992 per la creazione 21 e nel 1996 per Bach, ha così composto questa sua prima Sinfonia che combina una sofisticata trama di nuovi passaggi originali con creazioni musicali da balletti presentati più recentemente dal gruppo. La composizione di temi musicali, magistralmente scritti per i novanta membri della Philarmonic Orchestra di Minas Gerais, coniugati con i passaggi musicali interpretati dal gruppo Uatki, da adito al coreografo Rodrigo Pederneiras di rivisitare le migliori creazioni del repertorio, offrendo allo stesso tempo una sorta di sintesi di tutta l’opera coregrafica svolta in oltre 34 anni di residenza creativa con la compagnia.

PARABELO 
coreografia Rodrigo Pederneiras
musica Tom Zé e José Miguel Wisnik
scene Fernando Velloso e Paulo Pederneiras
costumi Freusa Zechmeister
luci Paulo Pederneiras

Definita dallo stesso coregrafo, la sua creazione "più brasiliana e più legata all’area del Minas Gerais", Parabelo si ispira al Brasile più tipico, così come pure la sua colonna sonora composta da Tom Zé e José Miguel Wisnik.
Prendendo spunto dai canti di lavoro e di preghiera, dalla memoria dei ritmici baião e dall’alternanza esuberante, intricata e sempre presente di punti e contrappunti, prende vita una coreografia caratterizzata dal continuo oscillare delle anche e battere dei piedi. È un’affascinante dichiarazione di pieno raggiungimento della maturità degli insegnamenti espressivi che Pederneiras ha sviluppato in anni di lavoro, a cominciare da Missa do Orfanato e Sete ou Oito Peças para um Ballet.
Nella prima parte di Parabelo, la costumista Freuse Zechmeister crea un gioco di luci e ombre che "veste" i danzatori, solo attraverso l’intensità dei colori svelati dal piccolo ed essenziale spazio delle loro scarpette da ballo, mentre, nel finale esplosivo del balleto, le calzamaglie, liberate dal velo, fanno sfoggio dei loro colori caldi e gioiosi. 


Teatro Romano
07 LUGLIO 21:30
...................................................
08 LUGLIO 21:30
...................................................
09 LUGLIO 21:30
...................................................
BIGLIETTI
settore gold €60,00
posto unico centrale €55,00
posto unico laterale €48,00




 
SCARICA LA RASSEGNA STAMPA DELLO SPETTACOLO
 
SFOGLIA
IL PROGRAMMA
Tutti gli spettacoli e gli eventi di Spoleto60
SCARICA
IL PROGRAMMA
Tutti gli spettacoli e gli eventi di Spoleto60 da scaricare
ACQUISTA ORA
I BIGLIETTI
Biglietteria Online
Per info e prenotazioni visita la pagina
BIGLIETTERIA