AREA STAMPA COMUNICATI SPONSOR SIPARIO


03/05/2017
SIPARIO
Fondata nel 1946 da Ivo Chiesa e da Gian Maria Guglielmino, dall’anno successivo la rivista venne pubblicata a Milano in seguito a un accordo raggiunto con l’editore Valentino Bompiani. Sin dalle origini Sipario ha seguito una linea editoriale che intendeva raggiungere un duplice scopo: informare e invitare alla riflessione sui vari aspetti e necessità del mondo dello spettacolo, nell’ampio arco delle sue manifestazioni, dalla prosa alla lirica, dal balletto al cinema, dalla musica alla scenografia. Attraverso la sua lettura si può agevolmente ricostruire la storia del teatro dal dopoguerra a oggi, sia di quello italiano sia di quello europeo e di altri continenti.
Con gli anni, ferma restando la direzione assunta da Bompiani, sono cambiati i responsabili redazionali, costante rimaneva invece la linea editoriale. Quando, in seguito ai movimenti studenteschi iniziati alla fine degli anni Sessanta, nella società italiana cominciarono a manifestarsi dei cambiamenti, non da tutti accolti con simpatia, la rivista non trascurò di riferirli. Risale a quegli anni la decisione di Valentino Bompiani di rinunciare alla pubblicazione della rivista per il verificarsi di mutamenti anche nella sua Casa Editrice. Dal 1971, e per circa quattro anni, Sipario venne pubblicato a Roma, diretto da Tullio Kezich. Dal 1980 è ritornata a essere pubblicata a Milano, e dal maggio 1984 è stata acquistata dall’Editrice C.A.M.A. di Mario Mattia Giorgetti che ha dato alla rivista un apporto sia di linea di tendenza sia di collaborazione giornalistica. La simpatia e la fiducia dei lettori si è rinnovata, come dimostra la crescente tiratura e l’aumento del numero degli abbonati.
In occasione del quarantesimo anniversario della sua fondazione (1986) Sipario ha cominciato a pubblicare a puntate la sua "storia" (gli ultimi dieci anni di storia vengono pubblicati a partire dal numero di maggio 96) che, successivamente, apparirà in volume.
Con la nuova direzione si è accentuata quella che era la linea editoriale della rivista, che si propone con uno sguardo a trecentosessanta gradi sul mondo dello spettacolo, comprendente teatro, danza, lirica, musica, cinema e rassegne, ai quali la rivista dedica ogni anno altrettanti speciali, comprendenti notizie ma soprattutto articoli di analisi e documentazione delle tendenze del settore.  
Particolare attenzione è dedicata alla drammaturgia contemporanea, italiana e straniera, sempre privilegiata nelle scelte editoriali e critiche. Ai testi di autori esordienti o poco noti al pubblico, Sipario dedica infatti ampio spazio, pubblicando uno o più testi, promuovendo anche la diffusione e la traduzione di testi stranieri. 
Col suo costante impegno nei confronti delle tendenze contemporanee del teatro Sipario intende offrirsi come spazio della discussione e della proposizione, più che della semplice cronaca legata all’attualità, dedicando le proprie energie alla promozione del teatro d’arte e di qualità, d’autore, d’attore e di regia.
Dal 1997 la rivista viene arricchita dal Portale dello Spettacolo www.Sipario.it che attualmente vanta una media di 50.000 visitatori al mese.


LOGIN

Password

Entra