AREA STAMPA COMUNICATI SPONSOR FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI SPOLETO


03/05/2017
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI SPOLETO
La Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto celebra quest’anno i venticinque anni dalla sua costituzione, anche se ha una storia antica risalendo le sue origini al 1836.
Una storia importante che ha avuto ampi riconoscimenti, frutto di tanto lavoro e di tanti progetti realizzati in favore sia della comunità spoletina sia di un più ampio territorio di riferimento cui la Fondazione è da sempre unita da vincoli di solidarietà.
Le risorse utilizzate, in una continua prospettiva di crescita del territorio, hanno privilegiato il settore culturale, in quanto Spoleto è, a buon diritto, una capitale della cultura, dove chi arriva si immerge in un fantastico viaggio emotivo.
In tale contesto è sempre viva la collaborazione con il Festival dei Due Mondi, il cui legame si valorizza di anno in anno.
In occasione della 60^ edizione la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto consegnerà, per la prima volta, un Premio che vuole essere un riconoscimento ad un interprete, presente nella programmazione festivaliera, che ha saputo coniugare i valori umani ed artistici portando ai massimi livelli  la propria disciplina.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto nasce formalmente il 5 marzo 1992 in  applicazione della  legge n. 218 del 1990 cosiddetta legge Amato il cui scopo principale è quello di favorire il processo di privatizzazione del settore creditizio nazionale, in vista della liberalizzazione e dell’integrazione del mercato del credito a livello europeo. Con l’approvazione dello Statuto nel  luglio 2000 da parte del  Ministero del Tesoro, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, viene  riconosciuta la natura di soggetto giuridico di diritto privato, dotato di piena autonomia statutaria e gestionale, che persegue i propri fini senza scopo di lucro. 
La Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto svolge la propria attività prevalentemente nell’ambito del Comune di Spoleto, promuovendo lo sviluppo economico mediante interventi, quali Arte attività beni culturali, Sviluppo locale ed edilizia popolare, Volontariato, filantropia e beneficenza, Salute pubblica, Educazione, istruzione e formazione, e nei settori ammessi, quali Ricerca Scientifica e tecnologica, Assistenza agli anziani, Prevenzione e recupero tossicodipendenze.

LOGIN

Password

Entra