NEWS GIORGIO FERRARA A PECHINO PER IL PRIMO FORUM CULTURALE ITALIA CINA AL SEGUITO DELLA VISITA DI STATO DEL PRESIDENTE SERGIO MATTARELLA. ANNUNCIATO LO SPETTACOLO IN CINESE OMAGGIO A DARIO FO.

Economia e cultura hanno avuto stessa valenza durante la visita di Stato a Pechino del nostro Presidente Sergio Mattarella. Fra i rappresentanti della delegazione in Cina anche Giorgio Ferrara, Direttore del Festival dei Due Mondi.
25/02/2017
GIORGIO FERRARA A PECHINO PER IL PRIMO FORUM CULTURALE ITALIA CINA AL SEGUITO DELLA VISITA DI STATO DEL PRESIDENTE SERGIO MATTARELLA. ANNUNCIATO LO SPETTACOLO IN CINESE OMAGGIO A DARIO FO.
Economia e cultura hanno avuto stessa valenza durante la visita di Stato a Pechino del nostro Presidente Sergio Mattarella. Al seguito del Presidente, accompagnato dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e dal Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, c’erano infatti, questa volta, non solo i maggiori esponenti dell’industria italiana, ma anche prestigiose personalità del mondo della cultura del nostro paese. 

Mentre da una parte si è svolto il 4 Business Forum italo-cinese, dall’altra ha avuto luogo il 1 Forum Culturale Italia Cina che ha preso il via grazie all’accordo di cooperazione firmato a Pechino lo scorso 20 luglio dal Ministro Dario Franceschini e dal Ministro della Cultura della Repubblica Popolare Cinese Luo Shugang. Un accordo definito come "un’intesa fra due superpotenze culturali" che ha l’obiettivo di riconoscere, sondare e dare seguito alla miniera di opportunità che si intravedono per Cina e Italia dal punto di vista della creazione di progetti comuni nel settore culturale e artistico.

Fra i rappresentanti della delegazione in Cina, guidata da Francesco Rutelli, coordinatore per parte italiana, anche Giorgio Ferrara, Direttore del Festival dei Due Mondi, Sergio Escobar, Direttore del Piccolo Teatro di Milano, e Alexander Pereira, Sovrintendente del Teatro alla Scala di Milano.

Nel suo intervento al Forum, Giorgio Ferrara, ha sottolineato come "tradizione, contemporaneità, eccellenza e internazionalità siano i concetti ispiratori sulla base dei quali il Festival di Spoleto costruisce la sua programmazione artistica. Ed è proprio per questo che la Cina - paese dalla civiltà millenaria ma anche fortemente proteso all’innovazione - appare oggi come un partner ideale essendo fra i paesi che maggiormente stanno sviluppando strategie che puntino alla integrazione delle risorse artistiche globali per espandere l’esportazione della cultura e della creatività", e ha annunciato la presentazione, durante la prossima edizione del Festival dei Due Mondi, dello spettacolo Aveva due pistole con gli occhi bianchi e neri di Dario Fo. "Il più innovativo e celebrato regista teatrale cinese, Meng Jinghui, renderà omaggio al nostro grande autore e premio Nobel per la letteratura Dario Fo, recentemente scomparso, mettendo in scena, per la prima volta in Italia, il suo testo in lingua cinese". 

L’accordo sancito per la produzione di questo spettacolo a Spoleto fa parte delle numerose intese firmate dai due Paesi durante i due Forum: 13 accordi che rappresentano un valore a breve termine di diversi miliardi e aprono importanti prospettive economiche, commerciali e culturali per gli anni a venire.

Giorgio Ferrara ha preso parte, infine, al pranzo ufficiale, offerto dal Presidente Xi Jinping in onore del Presidente Sergio Mattarella, tenutosi a conclusione della visita di stato a Pechino, che ha visto riunite insieme per la prima volta le espressioni più autorevoli della cultura e dell’imprenditoria di Italia e Cina.